Facebook f8 conference 2014: Build, Grow and Monetize!

Facebook f8 conference 2014: Build, Grow and Monetize!

2204
3
CONDIVIDI

Convincere che la piattaforma Facebook possa essere tutt’altro che ostile ed imprevedibile per gli sviluppatori è stato il target della Facebook F8 conference 2014 tenuta da Mark Zuckemberg. Facebook è cresciuto, ed è pronto a guadagnare la fiducia degli sviluppatori creando una sorta di piattaforma “cross-platform“, capace di interagire attraverso i principali sistemi operativi ma anche sul web, nonostante le attenzioni siano state virate per ovvi motivi sul settore mobile, in crescita esponenziale anno dopo anno.

Build, Grow and Monetize” – Costriure, Crescere e Monetizzare; in buona sostanza, offrendo agli sviluppatori gli strumenti giusti è più facile costruire App migliori, costruendo App migliori c’è maggior possibilità di monetizzare.

Dal punto di vista tecnico e funzionale, ho estrapolato quelle che saranno le novità più significative.

Build

Costruire ed innovare, ecco una serie di introduzioni inserite nel primo dei tre branch:

In arrivo il Login Anonimo di Facebook

A volte gli utenti vogliono provare le applicazioni, ma sono restii a condividere tutte le informazioni su se stessi. Per questo motivo, Facebook sta introducendo un modo per accedere alle applicazioni in modo totalmente anonimo.

Cosi facendo, un utente può consultare le applicazioni senza il bisogno di condividere le informazioni personali. Sarà possibile, tuttavia, decidere in seguito se condividere o meno qualsiasi tipo di informazione supplementare quando l’utente si sarà fatto un’idea sull’app che sta utilizzando.

Anonymous Login from Facebook on Vimeo.

Condividere le informazioni personali? Si, ma solo quelle che decido io!

Utilizzando le API di Facebook, possiamo decidere in totale autonomia quali informazioni intercettare dopo il consenso dell’utente. In questo caso i ruoli si capovolgono e sarà possibile, prima di fornire il consenso, deselezionare le informazioni che non voglio condividere.

L’occhio vuole la sua parte: restyling del pannello di controllo

Un nuovo pannello semplice ed intuitivo è stato pensato per rendere più semplice la gestione delle app e delle funzionalità interne. Gli utenti potranno vedere l’elenco delle applicazioni che utilizzano, gestendo le autorizzazioni in maniera del tutto semplificata.

Grow

Evoluzioni e miglioramenti che riguardano soprattutto il mobile danno una ventata di freschezza agli utilizzatori:

Mobile like button

Pensato per funzionare sia via http che su app, sarà integrabile in maniera semplice e veloce. Ora è molto più usabile:

Mark Zuckerberg, chief executive officer of Facebook Inc., speaks during the Facebook F8 Developers Conference in San Francisco, California, U.S., on Wednesday, March 25, 2015. Zuckerberg plans to unveil tools that let application makers reach the social network's audience while helping the company boost revenue. Photographer: David Paul Morris/Bloomberg via Getty Images

Send to Mobile

Quando il vostro sito verrà visitato attraverso l’integrazione del Login Facebook, è possibile inviare una notifica di invito a scaricare l’App direttamente sullo smartphone. Cosi facendo, aumenterebbero di gran lunga le possibilità di convertire il traffico desktop in mobile. Se aumentano le possibilità di conversione, aumentano le possibilità di monetizzare.

Share dialog

E’ stato riprogettato il concetto di share dialog via web, aggiungendo il supporto per Open Graph e la possibilità di geo taggare amici nelle vicinanze.

Aggiornamenti di minor rilevanza

Sono stati apportati una serie di cambiamenti di minor impatto ma comunque a scopo migliorativo. Ad esempio il miglioramento dell’App Insight, le informazioni saranno più sicure e fruibili. La nuova applicazione Insights sarà più usabile sia dal punto di vista grafico che analitico (analisi dettagliate e confronti metrici); App Center totalmente riprogettato per aiutare gli utenti a trovare applicazioni che rispecchiano gli interessi di chi le scarica. La nuova versione è più veloce e mette in mostra immagini e video;

Monetize

Per la prima volta, Facebook offre una concreta possibilità di guadagnare da mobile, in che modo?

FbStart: aiutare le startup mobili

Introdotto un nuovo programma per aiutare le Startup mobili crescere attraverso un pacchetto di risorse e strumenti forniti da leader del settore. Gli sviluppatori che frequentano F8 possono applicare immediatamente il programma che sarà aperto a tutti gli sviluppatori nelle prossime settimane. Se selezionati, riceveranno crediti per la pubblicità di Facebook, oltre ad aziende che offrono servizi di Customer Care, Recluting, video conferenze, ecc…

Il programma non è stato creato solo da Facebook. Tra i partners ci sono Parse, Adobe, Appurify, Asan, BlueJeans, Salesforce Desk, MailChimp, Quip, Proto.io, Survey Monkey, userTesting, and Workable.

Audience Network

La grande novità arriva dal lanciato una rete di pubblicità su device mobili, ossia la capacità di indirizzare gli utenti attraverso le applicazioni che usano individuando al contempo informazioni che hanno condiviso con Facebook.

Facebook Audience Network, permetterà marchi pubblicitari su applicazioni di terze parti, avvalendosi dei suoi personali dati di targeting. Le inserzioni, utilizzeranno sia banner standard che unità personalizzate. Entrerà in concorrenza con Twitter, che ha adottato un approccio simile alla pubblicità mobile.

Il mobile advertising è stato un enorme successo per Facebook (1 milione di inserzionisti che utilizzano la sua piattaforma). Gli annunci su smartphones, consentono agli sviluppatori di pubblicizzare le installazioni di applicazioni, è un mercato che rappresenta ormai il 59% delle entrate pubblicitarie della società.

“Sono davvero entusiasta di questo Audience Network, è davvero la prima volta che stiamo per aiutarvi a monetizzare in modo serio su dispositibi mobili” – Mark Zuckerberg
Recensioni
Autore
Marco Fracassi
Data
Articolo
Facebook f8 conference 2014
Voto
5
  • pierpaolo

    molto interessante soprattutto la parte di integrazione con i login anonymous. ovviamente il dubbio è che la maggior parte delle persone preferiranno non condividere le informazioni, consegnando cosi agli sviluppatori un pugno di mosche…

  • dev null

    Per non morire, Facebook, deve inventarsi annualmente delle features…dopo tutto stiamo parlando di un social network, ricco, ma pur sempre social network

  • franz

    gran bell’articolo