Ecommerce: come migliorare una scheda prodotto

Ecommerce: come migliorare una scheda prodotto

2026
5
CONDIVIDI

Se stiamo vendendo qualcosa online, uno dei primi passi che dobbiamo fare è quello di creare la pagina giusta che sponsorizzi bene il prodotto ma soprattutto cercare di starvici dietro. Questo vuol dire stare attenti al tasso di conversione della pagina tessa che, anche se non prevedibile, può fare la differenza in merito alle vendite che vi riguardano.

Cosa è il tasso di conversione di una pagina web?

tasso-conversione-mobileIl tasso di conversione di una pagina riguarda il numero di visitatori che vi accedono e che fanno click su un annuncio o i potenziali clienti di un e-commerce che riescono a portare a termine un acquisto. Ci sono differenti situazioni che ne variano l’andamento, per esempio le persone che la visitano soltanto e in un determinato tempo, le altre che cliccano sui prodotti poi lasciano la pagina per confrontarla con le altre in merito a prezzi per esempio, gli altri visitatori che invece cliccano e l’abbandonano subito. Ecco, tutte queste condizioni influiscono fattori di valutazione come il page rank e/o l’affidabilità di un sito. Ora a parte il prodotto che vendiamo in sé, ci possiamo affidare ad alcuni trucchi che permetto di aumentare o perlomeno di avere un buon tasso di conversione delle pagine.

Il titolo e il tipo di font

Ovviamente il titolo è la cosa da cui dobbiamo partire per rendere interessante la pagina stessa. I titoli che vanno tantissimo e che incrementano le visite sono per esempio “Come fare per..” “Modi veloci per..” insomma, quelli che spingono il visitatore a cercare e a trovare delle soluzioni e delle risposte a delle domande che si stanno ponendo. Il segreto è incuriosire per creare un presupposto di appetibilità della pagina stessa.

La pagina deve essere chiara e leggibile a tutti, ecco perché il font è una parte importantissima. Scegliere sempre quello più leggibile possibile aiuta tantissimo.

Le immagini

Le immagini del prodotto che stiamo vendendo o pubblicizzando sono il biglietto da visita del prodotto stesso. Ecco perché esse devono sempre essere fedeli, di buona risoluzione e devono essere leggibili e invogliare il visitatore che affiderà ad esse l’intenzione d’acquisto del prodotto in questione. Allo stesso tempo, le immagini devono essere leggere per favorire una navigazione rapida.

Descrizione del prodotto

Oltre alle immagini, ovviamente, il visitatore deve capire che cosa andrà a comprare, ecco perché una buona descrizione del prodotto deve essere una cosa da non sottovalutare assolutamente. Essere chiari ed esaustivi e convincere del perché bisogna scegliere quello che vuoi proponete.

Focus

Bisogna indubbiamente mettere a fuoco quello che andiamo a proporre e la pagina stessa. Basta semplicemente non creare distrazioni all’interno di essa e rimanere fedeli al nostro obiettivo: incuriosire e riuscire a vendere il prodotto nel migliore dei modi. Evitate passaggi sterili e puntate all’essenziale.

Feedback

Cercare di essere dei buoni venditori è il minimo che dobbiamo fare in modo da rendere felici i nostri acquirenti e potere avere dei feedback positivi. I commenti e le opinioni delle persone incrementeranno l’interesse di altri visitatori creando una sorta di conditio sine qua non che sarà utile per il vostro sito stesso.

Attenzione al prezzo

Prima di stabilire un prezzo bisogna informarsi online e cercare di renderlo invitante e giusto. La concorrenza ci sarà sempre quindi cercate di badare ad essa senza allo stesso tempo far perdere di valore l’oggetto stesso. In più è stato anche dimostrato che “il tempo limitato di vendita” è un altro ottimo modo per avere più visitatori e allo stesso tempo acquirenti. Il visitatore avrà “fretta” di comprare il prodotto e magari lo farà senza perdere ulteriore tempo per paura di perderlo. Stringere accordi con i marketplace, vi aiuterà ad essere raggiunti da un numero più alto di clienti, ovviamente se il vostro prezzo è competitivo.

Semplifica e ottimizza la versione mobile

Le statistiche dicono che dal 24% di utenti italiani nel 2011, siamo passati al 41% nel 2013 e al 67% del 2015. Il mobile rappresenta una fetta significativa del mercato attuale, se ottimizzi a meglio le pagine per smartphones e le rendi semplici e fruibili, il tuo tasso di conversione aumenterà fisiologicamente.

  • pierpaolo cerna

    La questione prezzo è fondamentale , se non sei competitivo puoi curare al massimo il tuo ecommerce ma non convertirai mai

  • Marco Zollino

    da quando sul mio ecommerce ho offerto la spedizione gratuita , riesco a convertire molto di più…. È’ vero che perdo marginalità però guadagno una buona fetta di mercato che prima non avevo

  • Passione web

    Articolo interessante che vale la pena di essere approfondito !!!

  • Marcello fiera

    Ciao a tutti,
    Ho notato che la mia pagina di carrello ha una frequenza di rimbalzo troppo alta rispetto tutte le altre, questo significa che chi mette nel carrello i miei prodotti per un x motivo abbandona il processo di acquisto …. Questa cosa per me è molto stressante ….avete soluzioni per aiutarmi a capire qual è il problema del mio sito ?

  • Francesco smith

    Bell’articolo Mario, le conversioni da mobile sono fondamentali poiché danno quel valore aggiunto al business. Oggi il mobile è un’opportunità così come lo era il desktop agli inizi, concentrarsi su di esso è fondamentale. Ciao un saluto