Mp3: da Napster a E-mule, generazioni a confronto

Mp3: da Napster a E-mule, generazioni a confronto

455
0
CONDIVIDI

Con il basilare concetto di “rete di reti” o più comunemente “internet” il fenomeno peer to peer si espande a macchia d’olio, ripercorrendo la storia dei software che hanno fatto la fortuna di milioni di utenti in tutto il mondo partendo da napster fino ad arrivare ad e-mule:

1995

Nasce il formato mp3 (acronimo di Moving Picture Expert), un formato che permette di ridurre le dimensioni di un file audio con un rapporto che può arrivare fino 12:1. Una vera e propria manna piovuta dal cielo se consideriamo le capacità massime di un hard disk di 15 anni fa in rapporto ad un file audio non compresso.

1999

Il 19 enne Shawn Fanning sfrutta al massimo le capacità di compressione del formato mp3 e crea “Napster”: un software che permette la condivisione dei file mp3 in tutto il cyber-mondo; Napster si basa su un semplicissimo sistema di p2p che mette in comunicazione il pc dell’utente con un server centrale, legge i file audio presenti sull’hd, gli indicizza e li rende disponibili a tutti gli altri utenti del network, è il successo del peer to peer!

2000

Napster arriva a circa 75 milioni di utenti ma le case discografiche lo accusano del calo di vendita dei brani musicali in tutto il mondo e la faccenda finisce in tribunale.

2001

Il giudice ordina l’interruzione del servizio, l’accusa è “violazione del copyright”. Ma il fenomeno del p2p è appena iniziato.
Contestualmente nascono mp3.com, gnutella, winmx, morpheus e kazaa, solo alcuni dei più diffusi software del “dopo Napster”, cosi tanti da far arrendere le case discografiche alla potenza smisurata del fenomeno “internet”. E’ possibile scaricare oltre a file audio di vario formato anche film, serie Tv e formati video ad alta risoluzione.

Oggi

Internet e la condivisione di files divenuta una rete fitta in tutto il mondo ha cambiato le strategie di case discografiche. E-mule ha conquistato l’egemonia dei programmi peer to peer, la sua definitiva consacrazione è avvenuta con l’espansione ai principali sistemi operativi poichè era nato in principio solo ed esclusivamente per girare su sistemi operativi Windows.
Oggi è possibile reperire qualsiasi informazione via web senza sforzarci più di tanto, aumentano sempre di più le connessioni, i device mobili ed i pc, la prossima generazione saprà utilizzare completamente ed in autonomia internet e tutti i mezzi ad esso collegato aumentando cosi le probabilità di ideare nuove frontiere tecnologiche per andare sempre più veloce, qualcuno afferma che internet è solo all’inizio della sua espansione…e non ha tutti i torti!