Realizzare siti accessibili con la legge Stanca nell’era del web 2.0

Realizzare siti accessibili con la legge Stanca nell’era del web 2.0

1771
9
CONDIVIDI

Parlando di accessibilità sento spesso pronunciare concetti astratti e generici. Realizzare siti accessibili richiede uno sforzo maggiore e “meno creativo”. Oggi proverò a parlarne più nel dettaglio attraverso una presentazione cercando di capire tecnicamente come realizzare un sito web conforme agli standard web e alla legge Stanca nell’era del web 2.0.

Buona lettura!

Web accessibility e legge Stanca

View more presentations from E-labora
  • Ottimo articolo, complimenti 😉

  • topdesigner

    complimenti, guida ottima e funzionale. quindi secondo te è possibile realizzare dei siti belli che non compromettono l’accessibilià?

  • Fabiana Testini

    C’è anche da dire che la legge dovrebbe un tantino aggiornarsi, no?

  • Emporio dev

    ottima presentazione complimenti! I vincoli tecnici sono parecchi e su molte cose ne ero all’oscuro.

  • Web accessibile

    Mi occupo di accessibilità da molto. In realtà su questo discorso c’è molta ignoranza e/o pour parler. Semplicemente la legge non cambia perché i devices e i browser non convenzionali non riuscirebbero comunque a supportare linguaggi di markup moderni come html5 che tra l’altro standard NON è!

    Tra l’altro come ben spiegato in queste slide il wcag2 è un’ottima alternativa per la creazione di layout un po’ più spinti graficamente.

    Per il resto bell’articolo, bravo.

  • cinzia

    Cercavo da molto una presentazione come questa che mettesse in evidenza una volta per tutte specifiche chiare su questo argomento direi alquanto complicato.

    Ho un dubbio però.
    Da quello che so, CSS3 non è ancora uno standard e potrebbe quindi essere contestato per cui non è utilizzabile nei siti delle PA o per i siti che decidono di affidarsi alla legge stanca per l’accessiblità.

    Mi chiedo quindi, come faccio a dimostrare ad un cliente che il proprio sito fatto con css3, responsive e tutto sia accessibile secondo i criteri della WCAG2.0 se il CSS3 non rientra nelle specifiche tecniche utilizzabili??

    Penso valga lo stesso discorso anche per L’html5 non ancora uno standard come dici tu

  • Lorenzo

    Quindi mi confermate che se posso usare jQuery in un sito Stanca? Devo solo stare attento che i sistema che non supportano jQuery vedano il sito correttamente e che sia fruibile?

    • cinzia

      ciao, se hai un account su linkedin dai uno sguardo a questo http://goo.gl/Vh1qS

    • pierpaolo

      beh sicuramente queste slides fanno molta chiarezza su tantissimi punti oscuri in materia.

      Personalmente mi occupo di accessibilità da una decina di anni, in tema di leggi si sta muovendo solo ora qualcosa ma bisogna dire che nonostante la legge stanca sia rimasta sempre quella la tecnologia e i linguaggi di markup si sono nettamente evoluti per cui bisogna sempre cercare un giusto compromesso tra accessibilità e sviluppo…l’importante è che alla base dello sviluppo (che sia jquery, css3 o cosa) ci sia un livello base che sia accessibile per cui la risposta è: SI E’ POSSIBILE REALIZZARE SITI ACCESSIBILI E ALLO STESSO TEMPO APPETIBILI! ciao.