Vita da ufficio? Consigli per aumentare la produttività

Vita da ufficio? Consigli per aumentare la produttività

5454
8
CONDIVIDI

Oggi giorno siamo circondati da informazione: tablet, smartphone e il web generico è una costante distrazione per chi nel mondo informatico vorrebbe essere produttivo sempre e comunque. In questo articolo alcuni piccoli consigli per incrementare la produttività nelle vostre ore lavorative. L’articolo è dedicato a chi come me svolge attività d’ufficio: web developer, designer, freelance e chi più ne ha più ne metta.

Priorità

Definite delle priorità è sempre cosa buona: un briefing mattutino di pochi minuti è l’ideale per pianificare le priorità. Schedulate i progetti più complessi nei giorni o nelle ore nelle quali ritenete di essere più produttivi e/o creativi; ponetevi dei punti di arrivo da concludere entro fine giornata.
 
L’ideale sarebbe raggruppare tutti gli interventi di breve durata (modifiche, check vari, ecc..) nell’arco di un periodo di tempo per poi dedicarsi a questioni più corpose nella seconda parte.


Email, telefonate e sms

Le mail possono aspettare! Non interrompete il vostro momento creativo per dedicarvi alla lettura/scrittura di mail/sms per due semplici motivi:

  • Perdita del momento di produttività;
  • Avete tolto tempo al vostro progetto per dedicarvi ad altro.

Piuttosto ritagliatevi uno spazio tra un lavoro o tra una pausa e l’altra per fare un check-in di mail ed sms. Cosi facendo avete svolto in maniera brillante e senza distrazioni il vostro lavoro e raggruppato una serie di azioni simili (lettura mail/sms) in uno stesso momento. Non c’è niente di meglio!

Per quanto riguarda le telefonate, a meno che non sia realmente indispensabile evito di rispondere quando lavoro, anzi, di solito abbandono il telefono in modalità silenziosa in modo tale che possa accorgermi sempre meno di eventuali chiamate in arrivo; appena terminato ciò che ho impostato tra le mie priorità prendo il cellulare e controllo eventuali chiamate perse.

Ah, so che per chi fa questo lavoro è impossibile ma…avete mai provato a vivere un giorno senza telefono? Si sta benissimo!


Pausa

La pausa è un elemento importante. Lavorare per 4/5 ore consecutive non è assolutamente consigliato soprattutto per il nostro organismo. Il cervello, infatti, è l’organo che consuma più zuccheri di tutti e circa ogni 60 minuti, se non ci concediamo una breve pausa il livello di glucosio arriverebbe ai minimi per questo è importante concedersi una distrazione lontana dai monitor con una cadenza regolata di 60 minuti (sigaretta, telefonata, chiacchierata e chi più ne ha più ne metta!).

Se siete in pausa pranzo, invece, evitate di continuare la vostra pausa seduti davanti al pc: la digestione porta sonnolenza, una bella passeggiata all’aria aperta è il giusto apporto per ricaricare le batterie, accelerando il processo di digestione tornerete sulla postazione di lavoro più produttivi.

Caffè: è caso raro (io!) trovare qualcuno che su questo lavoro non abusi di caffè. Tuttavia due parole mi sembra giusto spenderle, l’effetto tonico che esercita la caffeina sulla funzionalità cardiaca e celebrale è nota a tutti, non a caso spesso e anche in maniera errata se ne fa abuso. Berne uno/due al giorno nei momenti in cui arriva l’abbiocco non fa male, anzi, come già detto vi farà riprendere.


Musica

Chi ha detto che la musica genera distrazione? Se siete alla ricerca di creatività il vostro pezzo preferito sparato nelle cuffie potrebbe essere un ottimo viatico per darvi una spinta in più. Occhio al volume!
 
Grooveshark è un servizio web grazie al quale è possibile ascoltare musica in maniera totalmente gratuita. Create un account, inserite la play-list e buon divertimento…anzi, buon lavoro!


Postazione di lavoro

Anche la postazione vuole la sua parte, è importante stare alla giusta distanza dal monitor ed assumere una postura che con l’andare del tempo non danneggi il vostro corpo. In tal caso niente di meglio che passare al concreto illustrandovi un brillante articolo scovato in giro per il web:
 
Con il suo Ergonomic Workplace Planner, un piccolo script via web che può salvarvi schiena e vista:
Calcolare la giusta distanza dal monitor


Evitare il multitasking!

Anche perché l’essere umano è programmato per fare una cosa alla volta e bene….siamo vecchi cervelli pensanti! Evitate di mandare in confusione la vostra testa, finirete per fare 2 cose contemporaneamente ma almeno una non riuscirà correttamente.

Come di consueto lascio aperti i commenti per condividere altri modi funzionali per far bene il proprio lavoro.